STATUTO dell’ Association Romande de Médecins
(Associazione Romanda di Medici) (AROMED)

  1. Articolo 1

    Denominazione e sede

    Con la denominazione “Association Romande de Médecins”(Associazione Romanda di Medici) (AROMED) viene costituita un’ Associazione ai sensi dell’ articolo 60 e seguenti del codice civile svizzero, di seguito definita l’Associazione.

    La sede dell’Associazione è a Losanna

  2. Articolo 2

    Scopo

      L’Associazione ha come scopo, in collaborazione con le associazioni, le società e gli organi professionali in campo medico:
    • la promozione e lo sviluppo della formazione e dell’informazione nel settore medico;
    • la messa a disposizione di servizi e consulenze, nonché di informazioni giuridiche, economiche e organizzative, nei settori specificatamente attinenti le professioni mediche.
      Tali servizi e informazioni sono forniti attraverso:
    • conferenze e seminari organizzati dall’Ufficio esecutivo, sia per i medici e per le professioni paramediche riconosciute, sia in ambito universitario;
    • sito Internet
    • fondazioni comuni di previdenza per le professioni mediche e/o professioni mediche e paramediche, al Losanna, che consentono ai membri di stipulare assicurazioni a proprio favore e a favore del personale dipendente.

    Essa può affiliarsi ad altre associazioni che abbiano parimenti come scopo la difesa degli interessi dei membri che esercitano professioni mediche.

    L’associazione può intervenire presso terzi (associazioni, fondazioni, autorità fiscali e amministrative, fiduciari ecc.) a nome della totalità dei suoi membri per questioni connesse al suo scopo sociale.

  3. Articolo 3

    Durata

    L’Associazione ha durata illimitata.

  4. Articolo 4

    Membri

      Possono diventare membri dell’Associazione:
    • i medici che esercitano la loro attività in Svizzera;
    • gli studenti di medicina.
  5. Articolo 5

    Ammissione

    La qualifica di membro è acquisita su presentazione di domanda scritta, con decisione della Direzione. Quest’ultima può rifiutare l’ammissione senza doverne indicare il motivo.

    L’ammissione in seno all’Associazione implica l’accettazione del suo statuto.

  6. Articolo 6

    Dimissioni

    Le dimissioni devono essere inviate in forma scritta alla Direzione. Possono essere rassegnate solo al 31 dicembre con un preavviso di tre mesi. La quota è dovuta fino al momento in cui le dimissioni divengono effettive.

    Le dimissioni possono essere accettate con effetto immediato in caso di forza maggiore o in caso di partenza definitiva. In questo caso la quota è dovuta fino al 31 dicembre immediatamente successivo.

  7. Articolo 7

    Esclusione

    la Direzione può escludere un membro allorché i comportamenti tenuti da quest’ultimo siano di natura tale da arrecare pregiudizio materiale o morale all’Associazione.

    Può essere presentato ricorso all’Assemblea generale.

    La radiazione può avvenire d’ufficio allorché un membro non adempia i suoi doveri finanziari nei confronti dell’Associazione, previo invio di un sollecito tramite lettera raccomandata e concessione di un ragionevole lasso di tempo per il pagamento.

  8. Articolo 8

    Decadenza dall’Associazione

      La qualifica di membro si perde:
    • per dimissioni;
    • per decesso;
    • per esclusione, secondo quanto previsto nell’articolo 7.
  9. Articolo 9

    Risorse

    I proventi dell’Associazione derivano segnatamente da versamenti di adesione, quote e donazioni dei membri dell’ Associazione.

    L’importo delle quote è stabilito annualmente dall’Assemblea generale.

  10. Articolo 10

    Budget generale

    Il budget generale dell’Associazione comprende principalmente i diritti di segreteria relativi alle assemblee generali (convocazioni, documentazione, verbali, esecuzione delle decisioni), la tenuta dei conti generali e di quelli dei gruppi di lavoro.

    Il budget annuale generale dell’Associazione è coperto per intero dalle quote annuali che i membri sono tenuti a pagare.

  11. Articolo 11

    Organi

      Gli organi dell’Associazione sono i seguenti:
    • l’Assemblea generale;
    • la Direzione;
    • l’Organo di controllo.
  12. Article 12

    Assemblea generale

    L’Assemblea Generale è costituita dai membri.

    Essa si riunisce almeno una volta l’anno come assemblea ordinaria.

    Ciascuna Assemblea generale costituisce oggetto di un verbale scritto, redatto dal segretario della Direzione.

    Viene convocata come assemblea straordinaria su iniziativa della Direzione, o su richiesta di un decimo dei membri cui spetta il diritto di voto.

      L’Assemblea Generale è il solo organo competente per:
    • eleggere il Presidente e gli altri membri della Direzione;
    • fissare le quote;
    • approvare la contabilità annuale e i rendiconti di gestione;
    • votare il budget;
    • nominare l’Organo di controllo dei conti;
    • decisione impugnata;
    • modificare lo statuto e sancire lo scioglimento dell’Associazione.

    Tutti i membri dispongono di un voto all’interno dell’Assemblea generale. Le decisioni sono prese a maggioranza di voti dei membri presenti. In caso di parità di voti, quello del Presidente è preponderante.

    Il presente statuto può essere modificato solo a maggioranza dei due terzi dei membri presenti.

  13. Articolo 13

    Direzione

    La Direzione è composta di un numero di persone compreso fra tre e cinque, la maggioranza delle quali è scelta fra i medici membri dell’Associazione; gli altri membri della Direzione possono essere scelti fra gli specialisti del consiglio, idonei a promuovere lo scopo sociale così come definito nell’articolo 2 del presente statuto. Sono nominati per un triennio ed il loro mandato è rinnovabile.

    La Direzione si autocostituisce e designa un Presidente, un vicepresidente e un segretario.

    La Direzione è convocata dal Presidente o, in caso di impedimento, dal vice-presidente. È obbligata a riunirsi se due o più dei suoi membri ne fanno richiesta.

    È responsabile nei confronti dell’Assemblea generale per quanto riguarda la gestione generale e finanziaria, lo sviluppo dell’Associazione e gli incarichi non esclusivamente attribuiti all’Assemblea generale. Se lo ritiene necessario, può conferire mandati a delegazioni o a terzi.

    Le sue decisioni sono prese a maggioranza assoluta dei suffragi espressi, a condizione che la maggioranza dei membri sia presente.

  14. Articolo 14

    Controllo

    L’Organo di controllo verifica i conti annuali, redige e presenta la propria relazione scritta all’Assemblea generale ordinaria.

    L’Assemblea generale designerà una società fiduciaria in qualità di Organo di controllo, nominata per un triennio e rieleggibile.

    L’esercizio annuale dell’Associazione termina il 31 dicembre.

  15. Articolo 15

    Rappresentanza dell’Associazione

    il Presidente e il vice-presidente rappresentano l’Associazione nei confronti di terzi, nell’ambito dei rimandati che sono loro conferiti dall’Assemblea generale.

  16. Articolo 16

    Responsabilità

    Gli impegni dell’Associazione sono garantiti esclusivamente dal patrimonio sociale di quest’ultima. Qualsiasi responsabilità personale dei membri è esclusa.

  17. Articolo 17

    Scioglimento

    L’Associazione potrà essere sciolta esclusivamente su decisione di due terzi dei membri riuniti in Assemblea generale straordinaria. Nel caso in cui a tale Assemblea non siano presenti i due terzi dei membri, una seconda assemblea generale straordinaria deciderà l’eventuale scioglimento dell’associazione a maggioranza dei due terzi dei membri presenti.

    Inoltre, l’associazione sarà sciolta con pieno diritto ove non sia più possibile perseguirne gli scopi.

    In caso di scioglimento, l’attivo dell’Associazione sarà destinato ad un’ultima azione pertinente con il suo scopo, ovvero ripartita su proposta della Direzione fra opere a sua discrezione.

  18. Articolo 18

    Rinvio

    A tutti i casi non previsti dal presente statuto sono applicati l’articolo 60 e seguenti del codice civile.

    Il presente statuto è stato adottato dall’Assemblea generale costituente del 30 settembre 1999 e confermato in occasione dell’Assemblea del 22 giugno 2000.

      la Direzione è formata da:
    • Sig. Patrick Féral, Consulente previdenziale, residente in route de Crassier 9, 1277 Borex ;
    • Sig. Pascal Favre, Giurista, residente in avenue de Rochettaz 7 à 1009 Pully.

    Il Controllo è assicurato dalla Fiduciaria Michel Favre SA , 1040 Echallens.

    La presente copia di statuto è conforme allo statuto del 30 settembre 1999.